Tutti noi abbiamo in casa stoffe decorate con pizzi e merletti, spesso ereditati dalla nonna e a cui teniamo molto. In effetti il loro fascino retrò è indiscutibile, ma per mantenerli intatti nel tempo e conservarli sempre integri e belli, è indispensabile curarli nella maniera giusta, a cominciare dal lavaggio. Con il passare del tempo poi, pizzi e merletti tendono ad ingiallire ed ingrigire. Niente paura però: ecco come dovete fare per rimediare.

Pizzo e merletto della nonna ingialliti dal tempo: così tornano perfettamente bianchi

Corredo in lino ingiallito, lavalo così e torna bianco come nuovo!

La cura di pizzi e merletti inizia da un corretto lavaggio. Come è evidente, la loro delicatezza non consente che possano essere trattati alla stregua di altri indumenti e stoffe. Oltre a non dover essere troppo frequente, un accurato e perfetto lavaggio prevede l’utilizzo di prodotti specifici e alcune particolari accortezze necessarie a preservarne forma, colore e consistenza. Per fortuna ci vengono in aiuto ingredienti naturali e poco costosi, che di solito non mancano mai nella dispensa della cucina.

Di seguito vi diamo tutte le indicazioni che vi occorrono per mantenere in gran forma i vostri pizzi e merletti.

Lavaggio di merletti e pizzi: per ogni problema c’è la soluzione!

Pizzi e merletti ingialliti

Ed eccoci arrivati al dunque: come si lavano pizzi e merletti? Con quali prodotti? A mano o in lavatrice? Tutto ciò dipende dal problema che si vuole risolvere. Per ciascuno di essi, ecco la giusta soluzione:

  • Se dovete eliminare la patina gialla che in genere si forma con il tempo, metteteli a mollo in un litro di acqua tiepida e un pugno di sale grosso per una intera nottata. Il giorno dopo lavateli preferibilmente a mano con un po’ di detersivo delicato. Se la vostra lavatrice ha un programma per delicati, potete procedere anche con il lavaggio in macchina
  • I capi sono ingrigiti? In tal caso l’aiuto, davvero provvidenziale, viene dall’acqua ossigenata. Potete usarla da sola ma, nel caso il problema sia davvero complicato, potete aggiungerla al bicarbonato di sodio o al sale o, ancora, al sempre valido sapone di Marsiglia
  • Volete semplicemente rinnovare e far tornare come nuovo un pizzo e/o merletto invecchiato? Lasciatelo per una notte intera nell’acqua in cui avete cotto la pasta (ricca di amido). Dopo lavate con il sapone di Marsiglia e infine mettete a mollo in una soluzione fatta di una parte di aceto bianco ed una di acqua
  • Il vostro scopo è sbiancare? Portate ad ebollizione una soluzione di acqua, un cucchiaio di detersivo delicato e un cucchiaio di bicarbonato di sodio ben mescolati fra di loro. Spegnete e mettete in ammollo i pizzi ingialliti per almeno 45 minuti, dopodiché toglieteli e metteteli a scolare sul piano del lavello senza strizzare.

Infine qualche consiglio da tenere a mente: lavate pizzi e merletti il meno possibile, preferibilmente a mano e lasciateli asciugare senza strizzarli.

Lascia un Commento

Su Di Noi

Essermamma.it è un portale che pubblica quotidianamente consigli utili e trucchi per le neo mamme sulle fasi della gravidanza e la crescita di un figlio. Inoltre si dedica anche a tutte le attività riguardanti la gestione e la cura della casa, le ricette di cucina e il giardinaggio.

Contatti

Via Vittorio Emanuele III, n4, M.S.Severino (SA)
Phone: 3347834567
Email: info@essermamma.it

EsserMamma.it © 2023 Tutti i diritti riservati.