Il corpo della futura madre inizia a inviare segnali che fanno sorgere il sospetto di una gravidanza. La conferma avverrà attraverso un test di gravidanza convenzionale venduto in farmacia, che serve a indicare se la donna è incinta analizzando uno specifico ormone nelle urine della donna, l’ormone gonadotropina corionica.

La conferma  può essere ottenuta anche attraverso un esame del sangue. In generale, questi test dovrebbero essere eseguiti almeno una settimana dopo il ritardo del ciclo o delle mestruazioni, in modo che i livelli ormonali siano sufficientemente alti da dare più attendibilità ai risultati.

Primo mese di gravidanza, quali sono i sintomi?

Sintomi gravidanza

A causa dei cambiamenti ormonali nel corpo, la donna se è incinta potrebbe sperimentare:

  1. Fatica
  2. Nausea e vomito
  3. Un aumento del volume del seno
  4. Più bisogno di urinare (a causa dell’aumento dell’utero che esercita pressione sulla vescica)
  5. Qualche fastidio pelvico
  6. Un olfatto più sensibile

L’azione degli ormoni causerà anche instabilità emotiva nella donna. Anche se sei felice di aver desiderato un figlio, potresti sentirti nervosa, insicura e preoccupata.

E’ importante in questo momento integrare la dieta con acido folico o vitamina B9, poiché si è dimostrato molto efficace nel ridurre il rischio di difetti alla nascita del tubo neurale, che influiscono sullo sviluppo del cervello e del midollo spinale. Parla col tuo medico non appena pensi di essere incinta o nel primo mese di gravidanza, poiché durante le prime 8 settimane di gravidanza si formeranno tutti gli organi del tuo bambino.

Il primo mese di gravidanza è una delle fasi più importanti della gravidanza. Le prime quattro settimane sono fondamentali per lo sviluppo del bambino, perché inizia la moltiplicazione cellulare e quindi la formazione del bambino. Tutto o quasi tutto ciò che fa la donna incinta influenzerà la salute del bambino che porta dentro il suo utero. Se fumi, è meglio smettere per il bene del tuo bambino. Ricorda che la tua salute dipenderà dalla dieta equilibrata che segui, da come ti prendi cura di te stesso e del tuo stato emotivo.

La fecondazione segna l’inizio del primo mese di gravidanza

Dopo la fecondazione dell’ovulo da parte dello sperma, le cellule iniziano a dividersi e a moltiplicarsi. L’uovo raggiunge l’utero e si impianta nella cavità uterina. Lo zigote che si è formato con le informazioni genetiche delle cellule dei genitori, continua a moltiplicarsi fino a formare un embrione. Si forma il tubo neurale e si comincia a vedere la testa.

Gli ormoni della gravidanza secreti dal corpo della donna mettono in moto un meccanismo complesso che avrà il compito di fornire all’embrione tutto il necessario per svilupparsi all’interno del grembo materno. L’approvvigionamento alimentare è una delle priorità e per questo la placenta è uno dei primi organi a formarsi grazie a un ormone chiamato gonadotropina corionica umana, l’ ormone che viene rilevato nei test di gravidanza.

Una volta che l’embrione ha raggiunto l’utero, deve impiantarsi. L’impianto consiste nell’adesione e nell’invasione dell’embrione nell’endometrio (lo strato che riveste l’interno della cavità uterina) circa 7-9 giorni dopo l’ovulazione.

Normalmente, la donna non sospetta di essere incinta prima della quarta settimana, poiché il ritardo mestruale non si è ancora verificato.

L’embrione nel primo mese di gravidanza

Durante le prime settimane di gravidanza, il bambino è un embrione. Appaiono delle protuberanze alle estremità, che cresceranno fino a formare le braccia e le gambe. Il cuore e i polmoni iniziano a formarsi. Il cuore inizia a battere al 25° giorno. Inizia a formarsi il tubo neurale, che diventa cervello e midollo spinale. Alla fine del primo mese di gravidanza, l’embrione misura circa 9 mm e pesa 0,5 g.

Alimentazione e sport nel primo mese di gravidanza

Alimentazione in gravidanza

Sia le donne in cerca di gravidanza che quelle che hanno appena ricevuto la notizia che aspettano un bambino devono iniziare a prendersi cura del proprio corpo e del proprio stile di vita. Queste raccomandazioni di cui parleremo aiutano a mantenere una gravidanza sana e promuovono la nascita di un bambino sano con un peso appropriato.

Dieta sana ed equilibrata in gravidanza

Le donne incinte devono seguire una dieta molto completa che copra tutti i requisiti di vitamine e minerali, poiché la nutrizione del feto dipenderà completamente da questo, così come l’apporto di ossigeno.

In particolare, la gestante dovrebbe iniziare a prestare attenzione ai seguenti alimenti e apporti nutrizionali:

1. Acido folico
È essenziale per la formazione del bambino, poiché aiuta a prevenire i difetti del tubo neurale. Verdure a foglia verde e legumi forniscono acido folico al corpo. Sarà opportuno anche un’integrazione giornaliera.
2. Calcio
Una maggiore assunzione di calcio è necessaria per il corretto sviluppo delle ossa e dei denti del bambino. Il calcio è importante anche per prevenire la preeclampsia nelle donne in gravidanza. Si consiglia di bere latte e yogurt, oltre a semi di sesamo e mandorle.
3. Ferro
Questo minerale è importante per evitare l’anemia nelle donne in gravidanza. Carne, legumi e noci sono fonti di ferro.
4. Fibra
Frutta, verdura e cereali vanno consumati giornalmente.

Inoltre, sarà importante per la donna incinta controllare il consumo di carboidrati e grassi ed evitare cibi calorici, oltre ad alcol e caffè.

D’altra parte, per la prevenzione della toxoplasmosi e della listeriosi, sarà necessario lavare bene la frutta e la verdura prima del consumo, non mangiare carne, pesce e frutti di mare crudi, evitare uova poco cotte e formaggi non pastorizzati, ecc.

Sport in gravidanza

Se la donna pratica sport ad alta intensità, in questo momento dovrebbe iniziare a moderare l’esercizio fisico. Sport come il pilates, lo yoga o il nuoto sono una buona opzione sia per le donne che amano mantenere il proprio corpo in forma sia per coloro che di solito non praticano sport. È importante non abbandonare completamente l’attività fisica durante la gravidanza, purché lo specialista non l’abbia controindicata. Un’opzione è fare passeggiate quotidiane per aiutare a rilassare il corpo.

Inoltre, è consigliabile riposare per tutto il tempo necessario alla donna, mantenere buone abitudini di sonno, andare a letto e alzarsi alla stessa ora ogni giorno, ecc. In generale, tutto ciò che aiuta una donna a sentirsi bene durante la gravidanza.

Lascia un Commento

Su Di Noi

Essermamma.it è un portale che pubblica quotidianamente consigli utili e trucchi per le neo mamme sulle fasi della gravidanza e la crescita di un figlio. Inoltre si dedica anche a tutte le attività riguardanti la gestione e la cura della casa, le ricette di cucina e il giardinaggio.

Contatti

Via Vittorio Emanuele III, n4, M.S.Severino (SA)
Phone: 3347834567
Email: info@essermamma.it

EsserMamma.it © 2024 Tutti i diritti riservati.